Cos’è il cloud computing?

Il cloud computing consiste nella distribuzione on-demand delle risorse IT tramite Internet, con una tariffazione basata sul consumo. Piuttosto che acquistare, possedere e mantenere i data center e i server fisici, è possibile accedere a servizi tecnologici, quali capacità di calcolo, storage e database, sulla base delle proprie necessità affidandosi a un fornitore cloud.

Chi utilizza il cloud computing?

Organizzazioni di ogni tipo, dimensione e settore utilizzano il cloud per una vastissima gamma di casi d’uso, quali backup dei dati, disaster recovery, e-mail, desktop virtuali, sviluppo e test di software, analisi di Big Data e applicazioni Web destinate ai clienti. Per esempio, le aziende del settore sanitario utilizzano il cloud per sviluppare dei trattamenti più personalizzati per i propri pazienti. Le aziende per i servizi finanziari utilizzano il cloud come base dei propri sistemi di rilevamento e prevenzione di attività fraudolente. I realizzatori di videogame utilizzano il cloud per sviluppare videogiochi online per milioni di giocatori in tutto il mondo.

Vantaggi del cloud computing

Agilità

Il cloud permette di accedere in modo semplice a diverse tecnologie, così da poter innovare più rapidamente e costruire pressoché qualsiasi cosa tu possa immaginare. A seconda delle tue necessità, potrai aumentare rapidamente risorse quali servizi infrastrutturali, come calcolo, storage e database, fino a capacità per Internet of Things, machine learning, data lake e analisi, e molto altro.

Puoi anche distribuire servizi tecnologici in pochi minuti e trasformare le tue idee in implementazioni con una velocità incredibilmente maggiore rispetto al passato. Ciò ti offre la libertà di sperimentare, testare nuove idee per differenziare le esperienze dei clienti e trasformare il tuo business.

Elasticità

Grazie al cloud computing, non dovrai allocare anticipo una quantità maggiore di risorse di quante siano necessarie così da gestire i picchi nei livelli di attività aziendali in futuro. Piuttosto, potrai allocare la quantità di risorse di cui hai bisogno in realtà. Potrai ridimensionare tali risorse per aumentare o ridurre in modo istantaneo le capacità adattandole alle necessità dell’azienda.

Risparmio sui costi

Il cloud permette di evitare spese di capitale (per esempio, per data center e server fisici) in favore di una spesa variabile, pagando solo per le risorse IT realmente consumate. Inoltre, le spese variabili sono nettamente inferiori rispetto a quanto potresti pagare autonomamente, grazie alle maggiori economie di scala. 

Tipi di cloud computing

I tre tipi principali di cloud computing sono l’Infrastructure as a Service, il Platform as a Service e il Software as a Service. Ciascun tipo di cloud computing fornisce livelli differenti di controllo, flessibilità e gestione, così che tu possa selezionare il set adatto di servizi di cui hai bisogno.

Infrastructure as a Service (IaaS)

L’IaaS contiene i blocchi di costruzione predefiniti per l’IT sul cloud. Generalmente, fornisce accesso a funzionalità di rete, computer (virtuali o su hardware dedicati) e spazi di archiviazione di dati. L’IaaS ti offre il più elevato livello di flessibilità e controllo gestionale delle tue risorse IT. Le risorse IT su cui si basa sono molto simili a quelle esistenti con le quali numerosi dipartimenti IT e sviluppatori hanno familiarità. 

Platform as a Service (PaaS)

Grazie al PaaS non dovrai più gestire l’infrastruttura sottostante (in genere hardware e sistemi operativi). In questo modo sarà possibile concentrarsi sulla distribuzione e sulla gestione delle applicazioni. Questa soluzione è caratterizzata dal massimo livello di efficienza in quanto non è più necessario dedicarsi ad attività quali l’approvvigionamento delle risorse, la pianificazione della capacità, la manutenzione del software, l’applicazione di patch o qualsiasi altro tipo di attività onerosa che possa interessare l’esecuzione delle applicazioni. 

Software as a Service (SaaS)

Il SaaS offre un prodotto completo che viene eseguito e gestito dal fornitore di servizi. Nella maggior parte dei casi, quando si parla di SaaS si fa riferimento alle applicazioni per utenti finali (come un servizio e-mail basato sul Web). Con il servizio SaaS, non dovrai preoccuparti della manutenzione o della gestione dell’infrastruttura sottostante su cui il servizio stesso si basa. Dovrai solo pensare a come utilizzare il software specifico. 

Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on pinterest